Mediaterraneonews.it

Soccorso stradale

Soccorso stradale: cosa fare se si rimane con l’auto in panne

Sicuramente avrete già sentito raccontare da amici o conoscenti degli aneddoti riguardanti incidenti o macchine in panne. Ebbene, se non vi è ancora capitato di vedere la vostra macchina spegnersi di punto in bianco mentre state viaggiando, speriamo che ciò non succeda mai perché situazioni di questo tipo non sono solamente degli inconvenienti spiacevoli, ma si rivelano anche molto pericolose se non siete dotati di calma e sangue freddo necessari a gestirle.

Come tutti sappiamo, i guasti meccanici possono capitare a tutti. D’altronde, non è certo la prima volta che il motore di un’autovettura si rompe o che si verifica un malfunzionamento della matrice elettronica, e sono proprio questi i casi in cui una macchina blocca all’improvviso.

Ma come possiamo gestire certe situazioni? Un errore assolutamente da evitare è quello di spegnere il veicolo, perché altrimenti lo sterzo risulta molto più difficile da manovrare.
Quando si rimane in panne con la macchina, le aziende di soccorso, come Soccorso Stradale 24 di Cavaliere, consigliano di raggiungere il primo spazio in cui non ostacola la circolazione, come la corsia di emergenza o un qualsiasi spiazzo in cui fermarsi.

Una volta che avrete raggiunto lo spazio in cui parcheggiare il vostro veicolo vi sconsigliamo di mettervi ad armeggiare con il motore e continuare a spegnere e riaccendere la macchina, perché qualsiasi sia il malfunzionamento della vostra auto non è questo il modo di ripararlo.

Quando rimanete in panne, dovrete:

– accendere le quattro frecce lampeggianti, utilizzando il pulsante posto al centro della plancia della vostra macchina;
– tirare il freno a mano, per assicurarsi che l’autovettura non si muova;
– indossare il gilè ad alta visibilità e scendere dall’auto, utilizzando in questo caso la portiera del passeggero per non rischiare di essere investiti da altre auto in circolazione (a maggior ragione se il guasto avviene in autostrada, dove le macchine viaggiano a velocità alta);
– prendere il triangolo d’emergenza (dovete sempre averlo con voi quando viaggiate!) e posizionarlo a 50 metri dal veicolo in panne (100 metri se siete in autostrada);
– infine, contattare il soccorso stradale o l’ACI per segnalare la presenza del veicolo in panne. Nel caso non disponiate di un telefonino, vi consigliamo di camminare fino a raggiungere la prima colonnina di emergenza.

Rimanere in panne con la propria auto è un inconveniente estremamente fastidioso, ma non per questo motivo bisogna perdere la calma o non agire con raziocinio. Come tutti sappiamo, una crisi di panico generale o la perdita di lucidità possono condurre ad azioni sbagliate e pericolose, come ad esempio spingere l’auto, che mette a repentaglio la propria e l’altrui incolumità.

Fino all’arrivo del soccorso stradale, l’unica cosa da fare dopo aver segnalato la presenza di una macchina in panne è ripararsi dietro le protezioni della carreggiata come per esempio il guardrail.

Un altro errore assolutamente da non commettere è chiedere un passaggio. Se siete abituati a viaggiare da soli e rimanete con l’auto in panne, potrebbe venirvi la tentazione di fermare gli altri automobilisti per farvi aiutare. Ciò nonostante, si tratta di un’azione molto pericolosa che può causare gravi tamponamenti e mettere a repentaglio la vita dei guidatori. Questo è il motivo per cui fare autostop in caso di guasti della propria automobile è vietato anche dall’art. 176 del Codice Stradale.