Mediaterraneonews.it

Trucco

Il trucco permanente: le ragioni del boom

Il trucco permanente è diventato una vera e propria moda negli ultimi anni per vip e non. I motivi per cui è così apprezzato e sempre più scelto dalle donne (in minor numero anche dagli uomini) sono davvero molti.

Il trucco permanente, detto anche micropigmentazione, consiste appunto nell’aggiunta di pigmenti colorati sotto cutanei, i quali permettono di avere un look sempre perfetto e sistemato. Un’ottima idea per coloro che non hanno molto tempo da dedicare al make up ma desiderano essere sempre al top.

Il trucco permanente riguarda sopracciglia, occhi e labbra e si potrebbe definire una sorta di tatuaggio per la sua lunga durata e per l’effetto dei pigmenti sotto la pelle; l’unica differenza è che il colore del trucco viene inserito negli strati più superficiali e non in profondità.

Ciò garantisce un risultato più naturale e decisamente meno invasivo. Non vi sono problemi di intolleranza per la pelle in quanto si prevede l’uso di prodotti naturali, spesso consigliati anche per correggere imperfezioni del viso.

Adatto a persone di ogni età, il trucco permanente ridefinisce i tratti del viso ed attenua i segni del tempo.

Scegliere di sottoporsi alla tecnica di micropigmentazione significa ottenere dei vantaggi reali.
Il trucco permanente infatti consente di correggere le imperfezioni del viso, definire i tratti di occhi, sopracciglia e labbra rendendoli perfetti ma naturali.

Inoltre copre cicatrici e riempie gli spazi vuoti causati da alopecia o interventi chirurgici. È un metodo ideale per chi sogna di avere un viso sempre perfetto e un make up che non sbiadisca durante la giornata. Consigliato ad atleti, persone allergiche ai comuni prodotti, che usano lenti a contatto oppure occhiali.

Proprio come avviene per i tatuaggi classici, anche il trucco permanente non dura in eterno, o meglio, va ritoccato e sistemato ogni 2 anni circa. Esattamente come quando si ripassano i tatuaggi dopo tempo, vi è lo stesso bisogno di ravvivare i pigmenti.

Naturalmente cambia da persona a persona, infatti non esiste una regola generale di durata, in base al proprio ricambio cellulare e alla profondità dell’incisione.

Il trucco permanente col tempo, viene assorbito dalla pelle e ciò non crea alcun problema se non quello del ritocco. I tatuaggi invece per essere rimossi vanno trattati con il laser.

In sintesi, il trucco permanente è un metodo efficace per risolvere alcune imperfezioni, avere delle sopracciglia perfette, uno sguardo naturale ma curato nei dettagli e delle labbra sempre truccate. È un’alternativa alla chirurgia estetica nei casi in cui si desidera migliorare l’aspetto generale senza cambiamenti drastici.

Il consiglio è quello di affidarsi sempre a professionisti per non avere sgradevoli sorprese; trovare siti di centri affidabili in grado di offrire servizi specifici per ogni esigenza (ad esempio Estetica Indaco, centro specializzato nel trucco permanente).

Essenziale è la consulenza iniziale che favorisce la conoscenza e la scelta migliore per la successiva applicazione dei pigmenti.

Il microblanding è il nome che indica il trucco permanente per le sopracciglia; per le labbra invece si parla di semi-permanente in grado di ridefinire la forma ed il contorno; infine per gli occhi si disegna una linea di eye liner che risulterà perfettamente naturale.

I costi sono abbastanza elevati, ma dipende anche dal lavoro che richiede il paziente e dal tipo di professionista al quale ci si rivolge. Le sedute di ritocco sono invece molto più veloci e meno costose.